09/05/2011

Da Morto ad Orto, l'orto in casa grazie al design di recupero

E' il progetto dei designer Peter Bottazzi e Denise Bonapace che consiste in una rilettura ironica ed ecologica di oggetti comuni altrimenti destinati a divenire ingombranti rifiuti

Eco Design - Arredamento - Design di riuso

Da Morto ad Orto, l'orto in casa grazie al design di recupero

Presentato in occasione del FuoriSalone di Milano, da Morto a Orto è un progetto dei designer Peter Bottazzi e Denise Bonapace che punta a trasformare vecchi oggetti di arredamento, o mobili letteralmente da buttare, in veri e propri orti da camera dalle forme creative e insolite. L'oggetto investito dalla creatività dei due artisti inizia una nuova vita, smontato della sua precedente funzione e riadattato per assumere un nuovo ruolo nello spazio abitativo. Così un vecchio armadio a cassetti diventa un contenitore non di abiti ma di vasi da giardino pieni di fiori e verde, non più funzione ma oggetto d'abbellimento interno, allo stesso modo una panca in legno può diventare non più sostegno per il corpo umano ma una distesa verde di pianticelle.

 

Così i vecchi arredi abbandonati o non più degni di attenzione perché inutili e superati, ritrovano una loro propria funzione evitando così da una parte di produrre un nuovo rifiuto ingombrante e dall'altra contribuendo ad aumentare lo spazio dedicato a natura ed ecologia anche negli interni degli appartamenti dove, non disponendo di giardino proprio, è difficile coltivare il proprio pollice verde.
Da Morto a Orto, un nome forse inquietante ma che contiene in sé il percorso esatto da questo stato di abbandono al successivo stadio di sorgente di nuova vita verde, costituisce il progetto pilota di una serie di iniziative che Peter e Denise intendono dedicare alla città di Milano. Queste iniziative sono un regalo che i due fanno alla grande città da cui sono fuggiti per ritrovare una propria dimensione ecologica, e dove ora fanno ritorno non come sconfitti, ma come portatori di nuove soluzioni in grado di portare il verde in città, perché nessuno debba più fuggire come hanno fatto loro.

 

Peter Bottazzi e Denise Bonapace hanno infatti compreso, dalle loro esperienze di vita, che la città è il simbolo della comodità e del troppo, che porta a sostituire le cose con altrettante cose, invece di mantenere la materia dell'oggetto e sostituirne la funzione.

 

Per maggiori informazioni su questa ed altre collezioni dei due designer il sito di riferimento è www.peterbottazzi.com



Utilizzo dei Cookies Informatici

La presente informativa sui cookie fornisce una panoramica riassuntiva su come Caval Service utilizza i cookie sui propri siti internet.

Consenso all'utilizzo dei cookie

Navigando sul sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie così come descritto da questa informativa. In caso contrario il presente sito non fornità all'utente un corretto utilizzo dello stesso.

Che cookies utilizza Caval Service?

  • Tecnici Utilizziamo solamente cookies tecnici anonimi indispensabili per il corretto funzionamento del sito, per la gestione della sessione e per le funzionalità interne del nostro sistema.
  • Analitici Utilizziamo cookies di terze parti (Google), per analizzare il comportamenti dei visitatori a scopi statistici e in modo assolutamente anonimo. Questo ci aiuta a migliorare continuamente il sito offrendo agli utenti la migliore esperienza di navigazione possibile.
  • Marketing Utilizziamo cookies di terze parti anonimi (Google) per proporre banner pubblicitari in siti esterni per i visitatori del nostro sito.

Cosa sono i cookie?

I cookie sono piccoli file di test che i siti internet visitati inviano al proprio terminale (computer, laptop, smartphone, tablet), dove vengono memorizzati. I cookie vengono salvati nella directory del browser. Ad ogni visita successiva del sito in questione, il browser invia nuovamente i cookie al sito stesso, in modo che quest'ultimo riconosca il terminale, migliorando così l'esperienza di utilizzo dell'utente ad ogni successiva visita del sito.

Per approfondire vi invitiamo a leggere la pagina wikipedia di riferimento: Cookie (Wikipedia)

Alte informazioni posso essere trovate ai siti www.allaboutcookies.org e www.youronlinechoices.eu

Gestione dei cookies

I cookies possono essere eliminati o modificati direttamente dal browser dell'utente. Il visitatore ha il pieno controllo dei cookies e sul loro utilizzo. Ricordiamo che disabilitando i cookies non sarà possibile accedere alla corretta visualizzazione e utilizzo del sito.

Rimandiamo alle guide dei browser più usati per conoscere le varie modalità di gestione dei cookies:

Il Team Caval Service