19/06/2013

La moda sempre più sostenibile e green

L’eco fashion in sviluppo: le nuove tecnologie sostenibili puntano a brevetti per capi d’abbigliamento più green. Sempre più ambita la professione dello stilista sostenibile

Ecofashion - Abbigliamento - eco-fashion

La moda sempre più sostenibile e green
Di certo fino a vent’anni fa ancora non si parlava di moda green. Al massimo si tendeva a legare il concetto dell’ecofashion al vintage, visibie sopratutto alle sfilate in cui i designer riutilizzavano vecchi oggetti o abiti della nonna e li riassemblavano sulle modelle. Eppure, l’eco fashion e la moda green sono entrati ufficialmente in un nuovo vortice: una fase interessante che vede come protagonista il settore del tessile e dell’abbigliamento, e a sua volta gli stilisti, che a mano mano si “convertono” alla moda sostenibile. Un esempio? Stella Mc Cartney, figlia dell’ex Beatles Paul Mc Cartney.

La moda sostenibile: eco fashion e moda green in aumento
Ormai l’industria della moda si è “convertita”: brand come H&M ma anche tantissimi designer rivolgono l’attenzione e i propri sforzi verso una moda più sostenibile. Una sostenibilità che riguarda le materie prime impiegate (che devono essere certificate, biologiche o prodotte con un basso consumo di acqua), la creazione dei tessuti e la tintura o fissaggio del colore.
I fari sono puntati sulle “nuove professioni” che nascono da un lavoro più responsabile, più green nel settore della moda: quello dello stilista sostenibile. Il designer green ha un compito difficile, ovvero quello di combinare ecologia, rispetto dei diritti e moda/estetica. Un ruolo sempre più in vista e sempre più desiderato dai fan della moda e del green, che si ispirano alla loro beniamina Stella Mc Cartney per dare una svolta al settore.


Utilizzo dei Cookies Informatici

La presente informativa sui cookie fornisce una panoramica riassuntiva su come Caval Service utilizza i cookie sui propri siti internet.

Consenso all'utilizzo dei cookie

Navigando sul sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie così come descritto da questa informativa. In caso contrario il presente sito non fornità all'utente un corretto utilizzo dello stesso.

Che cookies utilizza Caval Service?

  • Tecnici Utilizziamo solamente cookies tecnici anonimi indispensabili per il corretto funzionamento del sito, per la gestione della sessione e per le funzionalità interne del nostro sistema.
  • Analitici Utilizziamo cookies di terze parti (Google), per analizzare il comportamenti dei visitatori a scopi statistici e in modo assolutamente anonimo. Questo ci aiuta a migliorare continuamente il sito offrendo agli utenti la migliore esperienza di navigazione possibile.
  • Marketing Utilizziamo cookies di terze parti anonimi (Google) per proporre banner pubblicitari in siti esterni per i visitatori del nostro sito.

Cosa sono i cookie?

I cookie sono piccoli file di test che i siti internet visitati inviano al proprio terminale (computer, laptop, smartphone, tablet), dove vengono memorizzati. I cookie vengono salvati nella directory del browser. Ad ogni visita successiva del sito in questione, il browser invia nuovamente i cookie al sito stesso, in modo che quest'ultimo riconosca il terminale, migliorando così l'esperienza di utilizzo dell'utente ad ogni successiva visita del sito.

Per approfondire vi invitiamo a leggere la pagina wikipedia di riferimento: Cookie (Wikipedia)

Alte informazioni posso essere trovate ai siti www.allaboutcookies.org e www.youronlinechoices.eu

Gestione dei cookies

I cookies possono essere eliminati o modificati direttamente dal browser dell'utente. Il visitatore ha il pieno controllo dei cookies e sul loro utilizzo. Ricordiamo che disabilitando i cookies non sarà possibile accedere alla corretta visualizzazione e utilizzo del sito.

Rimandiamo alle guide dei browser più usati per conoscere le varie modalità di gestione dei cookies:

Il Team Caval Service