08/03/2012

Chevrolet Volt ed Opel Ampera sono “Auto dell'Anno 2012”

Le due auto elettriche ad autonomia estesa si aggiudicano il premio internazionale, succedendo all'altra vettura ecologica Nissan Leaf. Si conferma l'orientamento a promuovere la mobilità a zero emissioni. Premiazione al Salone di Ginevra 2012

Mobilità sostenibile - Auto

Chevrolet Volt ed Opel Ampera sono “Auto dell'Anno 2012”
Chevrolet Volt ed Opel Ampera “Car of the Year 2012”
L'edizione 2012 del premio internazionale “Auto dell'Anno 2012” è stato consegnato lunedì 5 marzo, presso il Pala Expo di Ginevra, a due vetture ecologiche gemelle: Chevrolet Volt e Opel Ampera.
Lo stesso giorno si sono svolti in un circuito di Parigi gli ultimi test, poi, come evento inaugurale del Salone di Ginevra 2012, le nomina di “Car of the Year 2012” da parte di Hakan Matson, presidente della giuria, che ha consegnato il premio a Susan Docherty, Presidente e Amministratore Delegato di Chevrolet Europe e Karl-Friedrich Stracke, CEO di Opel/Vauxhall.
Chevrolet Volt ed Opel Ampera hanno vinto totalizzando 330 punti, mentre la seconda in classifica, la Volkswagen Up si ferma a 281 mentre la terza, la Ford Focus, non va oltre i 256.

Chevrolet Volt ed Opel Ampera dopo Nissan Leaf
Negli ultimi due anni il premio internazionale “Auto dell'Anno” viene vinto da un'auto ecologica. Nel 2011 infatti fu la Nissan Leaf, la vettura elettrica giapponese, ad imporsi così quest'anno i giurati hanno confermato l'orientamento ad appoggiare la mobilità a zero emissioni, premiando le caratteristiche ecologiche e funzionali della Volt/Ampera.
Partite da una selezione iniziale di 35 concorrenti, è arrivata alla fase finale con 7 concorrenti, tra le quali anche l'italiana Fiat Panda.
La Chevrolet Volt ed Opel Ampera costa più di 40 mila Euro, ma dalla sua parte la capacità di arrivare a percorrere tra i 40 e gli 80 chilometri con la sola carica della batteria, a emissioni zero.
La batteria agli ioni di litio da 16 kWh aziona il motore elettrico da 111kW/150 CV.
La trazione delle ruote del veicolo è sempre elettrica. In modalità autonomia estesa, che si attiva quando la batteria raggiunge il livello minimo di carica, il motore a benzina aziona un generatore che alimenta l’unità di trazione elettrica. Il dispositivo di estensione dell’autonomia consente di raggiungere un raggio di azione di 500 chilometri.


Fotogallery
Loading fotogallery