21/03/2012

Consegnata in Svizzera la prima Chevrolet Volt d'Europa

Il primo esemplare di Chevrolet Volt viene consegnato in Svizzera ad un imprenditore con la passione le le auto ed un senso di profondo rispetto per l'ambiente

Mobilità sostenibile - Auto

Consegnata in Svizzera la prima Chevrolet Volt d'Europa
Emanuel Probst, imprenditore elvetico con la passione per le auto ed il caffè, ha scelto una vettura elettrica ad autonomia estesa come la Chevrolet Volt non soltanto per ridurre la sua dipendenza dalla benzina, ma anche per rivolgere la propria passione per la meccanica di precisione e l’eccellenza nel design verso un obiettivo diverso: la diffusione delle vetture elettriche.
"Quello che mi entusiasma della Volt è il fatto di essere la prima nel suo genere", afferma Emanuel Probst. "Si tratta di una vettura innovativa e assai vantaggiosa sotto tutti i punti di vista, che non mi chiede di compromettere il mio stile di vita. Essa rappresenta semplicemente la migliore soluzione oggi presente sul nostro pianeta per potersi spostare con una vettura elettrica senza alcuna preoccupazione."

Emanuel, cittadino svizzero ed appassionato di auto, nutre un profondo apprezzamento per le vetture americane, e utilizza le tecnologie pratiche e innovative della propria Volt, insieme alle sue soluzioni ingegnose, per sfruttare meglio le risorse e adottare sistemi a basso consumo anche in altri ambiti della vita quotidiana: macchine da caffè comprese!
"Mi sono innamorato delle iconiche auto americane degli anni Sessanta andando al cinema," spiega Probst. "Possiedo diverse vetture, tra cui una limousine d’epoca e persino due supercar, ma mi rendo conto della necessità di stare al passo con i tempi e di pensare a un futuro in cui il petrolio non sarà disponibile per sempre. Ritengo sia sbagliato sprecare benzina per percorrere dei brevi tragitti. Dobbiamo goderci ogni litro rimasto, è per questo che vale la pena scegliere una Chevrolet Volt per le esigenze di trasporto quotidiane."

"Ho sentito parlare della Volt per la prima volta due anni fa e mi è piaciuta l'idea di poter scegliere una vettura elettrica ad autonomia estesa che non mi abbandonasse mai. Non è necessario calcolare costantemente quanti chilometri posso ancora percorrere. Questa caratteristica mi è subito sembrata particolarmente utile per recarmi quotidianamente in ufficio" spiega Emanuel.

Ha visto la versione di pre-produzione di Volt al Salone dell'Auto di Ginevra dello scorso anno ed è rimasto colpito dall'attenzione per i dettagli, dall'impiego dei materiali di alta qualità e dalle sue specifiche straordinarie. "In quello stesso momento ho deciso che sarei diventato il primo proprietario di una Volt in Europa," aggiunge. Ora, a distanza di un anno, la tenacia di Emanuel è stata premiata.


Utilizzo dei Cookies Informatici

La presente informativa sui cookie fornisce una panoramica riassuntiva su come Caval Service utilizza i cookie sui propri siti internet.

Consenso all'utilizzo dei cookie

Navigando sul sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie così come descritto da questa informativa. In caso contrario il presente sito non fornità all'utente un corretto utilizzo dello stesso.

Che cookies utilizza Caval Service?

  • Tecnici Utilizziamo solamente cookies tecnici anonimi indispensabili per il corretto funzionamento del sito, per la gestione della sessione e per le funzionalità interne del nostro sistema.
  • Analitici Utilizziamo cookies di terze parti (Google), per analizzare il comportamenti dei visitatori a scopi statistici e in modo assolutamente anonimo. Questo ci aiuta a migliorare continuamente il sito offrendo agli utenti la migliore esperienza di navigazione possibile.
  • Marketing Utilizziamo cookies di terze parti anonimi (Google) per proporre banner pubblicitari in siti esterni per i visitatori del nostro sito.

Cosa sono i cookie?

I cookie sono piccoli file di test che i siti internet visitati inviano al proprio terminale (computer, laptop, smartphone, tablet), dove vengono memorizzati. I cookie vengono salvati nella directory del browser. Ad ogni visita successiva del sito in questione, il browser invia nuovamente i cookie al sito stesso, in modo che quest'ultimo riconosca il terminale, migliorando così l'esperienza di utilizzo dell'utente ad ogni successiva visita del sito.

Per approfondire vi invitiamo a leggere la pagina wikipedia di riferimento: Cookie (Wikipedia)

Alte informazioni posso essere trovate ai siti www.allaboutcookies.org e www.youronlinechoices.eu

Gestione dei cookies

I cookies possono essere eliminati o modificati direttamente dal browser dell'utente. Il visitatore ha il pieno controllo dei cookies e sul loro utilizzo. Ricordiamo che disabilitando i cookies non sarà possibile accedere alla corretta visualizzazione e utilizzo del sito.

Rimandiamo alle guide dei browser più usati per conoscere le varie modalità di gestione dei cookies:

Il Team Caval Service