29/11/2011

Re-Cycle, l'architettura del terzo millennio al MAXXI

Al museo dell'arte contemporanea MAXXI di Roma una mostra dedicata al ruolo del riciclo come forma mentis in grado di generare una creatività innovativa, anche nel campo dell'artchitettura

News - Eventi

Re-Cycle, l'architettura del terzo millennio al MAXXI
Re-Cycle mette in mostra all'interno del MAXXI di Roma, il Museo di Arte Contemporanea della capitale, le "Strategie per l'architettura, la città e il pianeta", sviluppate a partire da progetti o ispirazioni di riciclo. La grande mostra che il MAXXI Architettura, diretto da Margherita Guccione, dedica all'architettura del terzo millennio e ai suoi autori più innovativi è visitabile dal primo dicembre 2011 al 29 Aprile 2012
La pratica del riciclo come "uno dei massimi generatori di innovazione creativa". 
In mostra al MAXXI, distribuite lungo un percorso che attraversa la piazza esterna, il piano terra e le gallerie del primo piano, ci sono oltre 80 opere tra disegni, modelli, progetti di architettura, urbanistica e paesaggio, in dialogo continuo con opere di artisti, designer, video maker, con ampi sconfinamenti verso produzioni musicali e televisive. 
La mostra si espande all'esterno del museo con due installazioni site specific: il progetto Maloca dei designer brasiliani Fernando e Humberto Campana, una grande installazione di legno e rafia sintetica, rilettura contemporanea delle capanne degli Indios, che accoglie i visitatori, e il padiglione officina roma in materiale riciclato del collettivo tedesco raumlaborberlin, entrambi realizzati "in diretta" nei giorni precedenti l'inaugurazione. 
Nella sala Carlo Scarpa, al piano terra, la mostra fotografica Permanent Error di Pieter Hugo, nato a Johannesburg nel 1976 e vincitore del World Press Photo 2006, formata da 27 scatti che raccontano attraverso ritratti inquietanti un'apocalittica, enorme, discarica tecnologica in Ghana


Fotogallery
Loading fotogallery